PESCARA DEL TRONTO – VEZZANO

Partendo dall’area SAE di Pescara del Tronto, si prosegue lungo la SS. Salaria in direzione Ascoli Piceno per circa 500 metri.
Arrivati all’altezza del semaforo che sorge nei pressi dei container di contenimento della frazione di Pescara, si attraversa il ponticello carrabile sulla destra nei pressi del quale è installato il semaforo.
Superato il ponticello, subito si volta a sinistra e si prosegue lungo l’evidente carrareccia che presenta solo una leggerissima pendenza in quanto si sviluppa lungo il fiume Tronto.
In questo tratto sulla parte destra è possibile osservare alcuni orti.
Andando avanti, anche nel momento in cui la carrareccia viene meno, il sentiero rimane tuttavia evidente persino quando entra nel bosco, dove poco oltre si palesano i resti di quella che presumibilmente era una antica fornace o mulino e, poco più in là, di un muro a secco di lunghezza e dimensioni notevoli.
Proseguendo a fianco del muro, che rimane sulla destra, la traccia del percorso rimane visibile e, superato il bosco, conduce di nuovo sulla SS. Salaria nei pressi della frazione di Vezzano (attualmente zona rossa, quindi non visitabile), che sorge sul lato opposto della strada statale SS4 Salaria.

Si avvisano gli escursionisti della possibilità che alcuni tratti dei sentieri non risultino talvolta adeguatamente ripuliti (specialmente per via della ricrescita della vegetazione) e/o non adeguatamente segnati. “Arquata Potest” si scusa per eventuali disagi specificando in ogni caso che NON RISPONDE DI ALCUN TIPO DI RESPONSABILITA’, che rimane in via esclusiva in capo ai singoli escursionisti e frequentatori dei sentieri in questione.

Distanza: 2,10 km

Dislivello: 33 m

Quota minima: 684 m

Quota massima: 717 m

Sentiero n° 379 

Segnaletica presente: Sì

traccia GPS