SPELONGA – PESCARA DEL TRONTO

L’ingresso dal lato di Spelonga dell’itinerario proposto, recuperato da “Arquata Potest” nell’aprile 2019, inizia circa 1,5 km dopo la frazione stessa, in direzione Colle d’Arquata, nei pressi di alcune stalle provvisorie. Da lì parte il sentiero che per i primi cento metri circa è in comune con quello che conduce a Grisciano, dal quale successivamente si differenzia girando a destra. Dal bivio è possibile ammirare le vette più alte del Comune di Arquata, nonché tra le maggiori di tutto l’Appennino: il Monte Vettore verso nord (2478 m) e il Pizzo di Sevo a sud (2419 m). Da qui il tracciato entra in un castagneto e prosegue successivamente nel bosco.
Una volta arrivato a livello del fiume Tronto, attraversato un ponticello in località “la Pianara”, si giunge nei pressi dell’area SAE di Pescara del Tronto.
Nei pressi del ponticello è altresì possibile proseguire il proprio itinerario ai bordi del Tronto, in direzione opposta di Pescara, lungo un tratto pianeggiante facilmente percorribile.

Distanza: 2,92 km

Dislivello: 389 m

Quota minima: 699 m

Quota massima: 1088 m

traccia GPS