Seleziona una pagina

ANELLO DI COLLE (BIKE)

PREMESSA:
– A Colle d’Arquata non prende la linea telefonica (funziona solo TIM): raccomandiamo pertanto di scaricare la traccia GPS prima di arrivare a Colle (fino al paese precedente, Spelonga, la linea telefonica prende senza problemi).

L’itinerario parte da Colle d’Arquata: fatta scorta d’acqua potabile 💧 dalla fontanella presente nella piazzetta del paese, la quale ospita la Chiesa di San Sebastiano, proseguire lungo la S.P. 20 per 3,5 km al termine dei quali, appena prima di arrivare a Spelonga, occorre lasciare l’asfalto per imboccare l’ampia brecciata sulla destra, indicata dal cartello giallo piegato che indica in direzione “Passo il Chino”.
Da qui mantenersi sulla brecciata, caratterizzata da uno scarso dislivello, specialmente nel tratto iniziale, per i successivi 7 km, accompagnati dalle splendide panoramiche sul Monte Vettore. A metà della salita, una trocca di acqua potabile 💧 sulla sinistra vi indicherà il bivio per una eventuale visita alla Chiesa della Madonna dei Santi, poco distante.
Continuando a salire si raggiunge così un parcheggio sulla sinistra con 5 posti auto e una piccola area pic-nic.

Da qui si prosegue affiancando la Vena “de lu Pujie” (Vena del Poggio) a sinistra: prestare molta attenzione per i prossimi 100 m in quanto gli enormi massi sporgenti incombono sopra la strada e ogni tanto qualche pietra rotola a valle.
Superata la costa, nel giro di 500 m la brecciata viene sostituita dalla terra battuta: dopo un paio di tornanti ci si trova ad una deviazione la quale, sia a destra che a sinistra, porta alla stessa uscita.
Proseguire per altri 500 m fino al Monte Comunitore (il punto più alto del GADABIKE con 1695 m: sarete alla base della sua vetta quando vedrete una staccionata che fa da panoramica alla cornice dei Monti della Laga), da cui comincerà la discesa per 1 km verso Passo il Chino (1581 m).

Prestare attenzione appena inizia la discesa da Passo il Chino, indicata dalle frecce in legno, in quanto pochi metri dopo l’inizio della discesa occorre subito imboccare a destra, seguendo la segnaletica orizzontale.
Da Passo il Chino a Colle occorre prestare attenzione alla notevole pendenza durante la discesa, guidando con la dovuta prudenza, tenendo anche presente che alcuni mezzi agricoli potrebbero transitare durante il vostro passaggio.
Lungo questo tratto il GADABIKE coincide col “Sentiero Italia” fino a raggiungere una strada brecciata. Da qui i 2 percorsi si dividono: per il GADABIKE proseguire a destra, lungo la comoda frangifuoco (c’è una fonte d’acqua potabile 💧 50 m dopo questo bivio, sul lato destro) che in un paio di km vi condurrà nuovamente a Colle d’Arquata.

Si avvisano i cicloamatori della possibilità che alcuni tratti dei sentieri non risultino talvolta adeguatamente ripuliti (specialmente per via della ricrescita della vegetazione) e/o non adeguatamente segnati. “Arquata Potest” si scusa per eventuali disagi specificando in ogni caso che NON RISPONDE DI ALCUN TIPO DI RESPONSABILITA’, che rimane in via esclusiva in capo ai singoli frequentatori dei sentieri in questione.

Distanza: 17 km

Quota minima: 948 m

Quota massima: 1625 m

Segnaletica presente: solo parzialmente

traccia GPS

ATTIVITA’ VICINE

Colle d’Arquata   ◦  324.7735875   ◦   fb💻

Spelonga   ◦  329.0197663  ◦   sito💻